Ricette di pecora in tegame sarda

87 Salvare
Paccheri ripieni ai carciofi.

Paccheri ripieni ai carciofi.

Il Carciofo sardo re della tavola di questo periodo, ortaggio che si presta a mille preparazioni , alcune ricette sarde ve le abbiamo già proposte in passato, ma oggi la nostra cuoca di fiducia Clelia ci propone questa ricetta con il sublime carciofo spinoso sardo abbinato alla ricotta di pecora
40 Salvare
TORTA SALATA PISELLI E PORRO

TORTA SALATA PISELLI E PORRO

Che cosa preparare con dei teneri pisellini primaverili. Per non fare il solito risotto o minestra oggi vi propongo una torta salata
8 Salvare
Crespelle saracene con ricotta, spinaci e prosciutto

Crespelle saracene con ricotta, spinaci e prosciutto

Preparare la besciamella tostando leggermente la farina e l'olio in un tegame capiente. mezzo cucchiaino di sale
0 Salvare
‘a caccavella con patate e provola

‘a caccavella con patate e provola

oggi ho scelto questo formaggio, per il sapore così particolare che a me ricorda il Fiore Sardo, un formaggio prodotto da latte crudo intero di pecora, stagionato per oltre sei mesi, per la cui produzione, un tempo, era utilizzato il caglio vegetale, da cui deriva il nome
0 Salvare
Suppasa

Suppasa

un litro d'ottimo brodo di carne mista (pecora, vitellone, pollo, coniglio). La cucina sarda possiede tantissime ricette, molte delle quali provengono dalla cultura contadina, semplici negli ingredienti ma straordinariamente ricche nel gusto
0 Salvare
Mazzamurru

Mazzamurru

In origine, si utilizzava il brodo di pecora ma va. In un tegame, far soffriggere uno spicchio d’aglio e
9 Salvare
Agnello sardo con olive e finocchietto

Agnello sardo con olive e finocchietto

forno o in tegame, accompagnato da olive e finocchietto, rappresenta. che in Sardegna abbiamo più pecore che abitanti, non è un caso che
6 Salvare
Ricetta seadas sarde

Ricetta seadas sarde

Procurarsi un formaggio di pecora fresco e tenerlo fuori dal frigo almeno due giorni prima della preparazione della ricetta, altrimenti non fonde
0 Salvare
Qualche ricetta per questa rovente estate Sarda

Qualche ricetta per questa rovente estate Sarda

Mazza Frissa – Si prepara con la panna liquida di latte di pecora, farina di semola e, a piacimento, miele
23 Salvare
Primo Piatto: Paccheri ripieni ai carciofi.

Primo Piatto: Paccheri ripieni ai carciofi.

Il Carciofo sardo re della tavola di questo periodo, ortaggio che si presta a mille preparazioni , alcune ricette sarde ve le abbiamo già proposte in passato, ma oggi la nostra cuoca di fiducia Clelia ci propone questa ricetta con il sublime carciofo spinoso sardo abbinato alla ricotta di pecora
9 Salvare
Happiness is Homemade. Il mio primo contest

Happiness is Homemade. Il mio primo contest

tegame possibilmente stretto e con bordi alti, con le cime verso. ho deciso di darmi una botta di vita e dunque, in questi casi,
5 Salvare
Contest "Il mio piatto forte"

Contest "Il mio piatto forte"

In un tegame con un cucchiaio di olio fate appassire lo scalogno. Direi che ce l'abbiamo proprio tutti, anche quelli che con i fornelli hanno poco a che fare, quelli che hanno iniziato a cucinare da poco, quelli che addirittura non lo fanno mai e quelli che ormai sono diventati esperti in tutti i campi e la cucina non ha più segreti per loro, tutti, ma proprio tutti abbiamo il nostro “PIATTO FORTE”
5 Salvare
Seadas

Seadas

in alternativa però, è possibile acquistare il formaggio “primo sale” di pecora che è comunque un formaggio insipido, e più facilmente reperibile, soprattutto nelle zone del meridione d’Italia
2 Salvare
SU PANI FRATTAU: dalla Sardegna un “piatto unico” veramente economico, semplice e nutriente.

SU PANI FRATTAU: dalla Sardegna un “piatto unico” veramente economico, semplice e nutriente.

Far bollire dell’acqua (o, se si preferisce, brodo di pecora) in un tegame largo, salare e immergervi del pane carasau tagliato a pezzi grandi, lasciarlo pochi istanti a bagno, giusto il tempo di ammorbidirsi
1 Salvare
SEADAS

SEADAS

Tagliate a fette  il formaggio e  fatelo fondere in un tegame a fondo spesso aggiungendo un cucchiaio scarso di semola e di acqua
1 Salvare
Il BiancoMangiare......dalla Sicilia a Napoli....e c'è qualcuno che non lo conosce! in collaborazione con PASSIONE STABIA

Il BiancoMangiare......dalla Sicilia a Napoli....e c'è qualcuno che non lo conosce! in collaborazione con PASSIONE STABIA

Trasferire tutto in un tegame e lasciar cuocere a calore moderato prestando attenzione a rigirarlo sempre con un cucchiaio di legno