Ricette di preparati per macelleria

127 Salvare
Focaccia alla genovese

Focaccia alla genovese

Il periodo passato a lavorare in Liguria è stato strano, un cambiamento radicale nel modo di vivere, per una famiglia che prima abitava a Milano trovarsi proiettati nel centro storico di un paese ligure, dove il lavoro era nei caruggi (i caruggi o carruggi sono i tipici vicoli dei centri storici della Liguria, quelli stretti stretti per intenderci, e la sera in estate con quel flusso ininterrotto di persone che passeggiano) e l’abitazione sopra l’attività, le abitudini sono cambiate da un giorno con l’altro, prima spesa nei centri commerciali e coda ovunque si andasse, dopo spesa nel piccolo negozietto che vendeva la verdura, un salto in Macelleria e naturalmente il Pane e la focaccia alla genovese, quella non poteva mancare, i miei figli che al tempo facevano le elementari la volevano sempre di merenda
26 Salvare
Involtini di pollo con Philadelphia e pistacchio

Involtini di pollo con Philadelphia e pistacchio

Gli involtini di pollo con Philadelphia e pistacchio sono una perfetta riproduzione dei classici involtini che troviamo preparati al banco macelleria, ma se mi permettete l’appunto avrete modo di farli sapendo bene cosa mettete, come li preparate, nelle condizioni igieniche di casa vostra e non da meno spendendo qualche euro in meno (scusatemi questa osservazione, ma non sono nuova a malesseri di stomaco dopo aver preso dei preparati fuori
11 Salvare
Arrosto di vitello ai funghi

Arrosto di vitello ai funghi

In macelleria o nelle grandi distribuzioni trovi già pronti dei preparati per arrosto di vari tagli. L’arrosto di vitello ai funghi è un secondo piatto molto succulento da preparare per un pranzo domenicale o per un’occasione speciale
9 Salvare
Spezzatino morbidissimo di guance di vitello al vino rosso

Spezzatino morbidissimo di guance di vitello al vino rosso

Però questo aggettivo è senz’altro sbagliato e non pertinente. loro, nati dopo la prima guerra mondiale e poi sbarcati nel benessere del dopo la seconda guerra mondiale, quella persa con i tedeschi e vinta con gli americani, avevano piuttosto la attitudine ad essere ” veri consumatori”, nel senso che erano stati educati all’autarchia, non quella del deprecato ventennio, ma ad una cultura di rispetto per tutto quanto veniva prodotto o allevato ed era mangiabile
Suggerimenti di ricerca e pagine